venerdì 6 marzo 2015

Plumcake di mele, nocciole e avena

Così come puntualmente dopo l'inverno arriva la primavera, in casa nostra dopo gennaio inizia la dieta. E ogni anno facciamo il piano di combattimento per sconfiggere zuccheri, carboidati, panza (per lui) e prosciutti (per me).
E come ogni anno dopo i primi giorni di onorata resistenza a tutti i cibi buonissimi e infinitamente grassi, andiamo in astinenza da zuccheri e cediamo di nuovo alle dolci tentazioni. Quest'anno però cerchiamo di limitare i danni, scegliendo ingredienti alternativi e meno raffinati.
Così quando ho visto questa torta nel nuovo recake 2.0 non ho saputo resistere. Per me questo è un dolce dietetico... e che sia vero o meno, per quanto dietetico possa essere un dolce, continuo a raccontarmi questa storia impastando di volta in volta farine diverse e affettando fette di mela da appoggiare sopra la superficie della torta. Anche se sono in ritardo rispetto alla gara la pubblico lo stesso perchè mi è piaciuta davvero troppo.
Non ci credete? Provatela, è buonissima!

PLUMCAKE DI MELE, NOCCIOLE e AVENA 


Ingredienti:
105 g di farina integrale setacciata
60 gr di farina di avena
50 gr di farina di nocciole
50 gr di nocciole tritate
3 uova
150 gr di zucchero di canna
125 ml di olio
125 ml di latticello
1 bustina di lievito per dolci
2 cucchiai di crusca di avena e due per la copertura
1 cucchiaio di fiocchi di avena
1/2 cucchiaino di sale
1/2 cucchiaino di cannella
1/4 di cucchiaino di zenzero in polvere
1 bacca di vaniglia o 1 cucchiaio di essenza
2 mele sbucciate e tagliate in piccoli spicchi
50 gr di speculoos

Per il latticello:
65 g di latte scremato
65 gr di yogurt magro
3-4 gocce di limone

Procedimento: 
Iniziate preparando il latticello. In una coppetta mischiate latte e yogurt e aggiungete il limone. Lasciate riposare per almeno venti minuti. Ne avanzeranno 5 gr. 

In una ciotola mischiate gli elementi secchi farina integrale, farina di nocciole (io l'ho ottenuta tritando finemente le nocciole), le nocciol tritate, la farina di crusca, la crusca e il lievito, il sale e le spezie. 

In una seconda ciotola unite le uova e sbattetele con lo zucchero, aggiungete il latticello, l'olio, l'estratto di vaniglia. Dopo aver mescolato tutto aggiungeteli agli ingredienti secchi e mescolate con cura fino a ottenere un impasto omogeneo. 

Oliate e rivestite la teglia con della carta forno e versate dentro l'impasto. Disponete sopra le fettine di mela, nocciole intere e tritate, gli speculoos tritati, la crusca e i fiocchi di avena. Infornate a 180 gradi per 40 minuti. Prima di sfornare fate la prova stuzzicadente. 

Godetevi il vostro plumcake! Buon appetito!



23 commenti:

  1. Fai bene a dire che sia un dolce dietetico. Ha pochissimo olio, considerata la quantità di porzioni che ci tiri fuori. E' un pieno di fibre. Lo zucchero è al minimo. Insomma una coccola, golosa e che non fa male.. e che anche io ho scoperto col re-cake e subito consigliato ai miei pazienti :)

    RispondiElimina
  2. ti e' venuta benissimo!!!Anch'io non so resistere, tutti i weekend faccio lo strappo alla regola con pane e dolci, cosi' mi terro' i miei rotoloni di prosciutto!!!!Baci Sabry

    RispondiElimina
  3. Diciamo che un piccolo strappo alla dieta, nel fine settimana, ci sta. Godiamocelo senza sensi di colpa.
    Buon week end,
    V.

    RispondiElimina
  4. un dolce buonissimo dall'aspetto perfetto e meravigliosamente invitante:))sono convinta che ogni tanto uno strappo alla regola non fa male, anzi, psicologicamente non può che farci sentire meglio e che ciò che fa male è solo l'abuso, e questo per qualunque cosa:)))
    un bacione e complimenti ancora per il dolce: ti è venuto benissimo:))
    Rosy

    RispondiElimina
  5. rustico, dall'aspetto super invitante

    RispondiElimina
  6. Lo avevo visto, ma non sono ancora riuscita a provarlo. Sapere che anche tu ne sei rimasta entusiasta mi fa venire di nuovo la voglia di provarlo :)
    Un bacio e buon inizio di settimana

    RispondiElimina
  7. Ho messo anche io la farina di avena in una torta con le mele e ci sta benissimo! Mangerei sempre questo tipo di dolce genuino, sano, sostanzioso... e rustico con eleganza! :-)

    RispondiElimina
  8. Beh in effetti gli ingredienti sono davvero sani, tante fibre, frutta secca che fa benissimo, niente burro ma olio. Cosa si può volere di più, e deve anche essere buonissimo

    RispondiElimina
  9. Da provare subito Maria, è veramente buono questo plumcake! Ti abbraccio forte forte e non ti preoccupare, quanto a latitanze in questo periodo non sono seconda a nessuno!!!! Bacioni ;)

    RispondiElimina
  10. rubo una fetta per la colazione di domani, è troppo golosa ed invitante ! un bacione

    RispondiElimina
  11. Che bell'aspetto, è veramente invitante, mi piace la combinazione di ingredienti che hai provato, sicuramente una ricetta da replicare!
    Grazie, a presto!

    RispondiElimina
  12. Ma che bravi con i vostri salutari propositi, una torta così rustica e ricca potrà solo darvi nuova carica per raggiungere i vostri obiettivi!!!
    Troppo invitante, per me che sono golosa e non così determinata posso fare anche il bis???!!!
    Baci

    RispondiElimina
  13. Già siamo a Marzo? :-D anche io avrei iniziato la dieta a Gennaio, ma tra mille festeggiamenti in famiglia ed altre cose, è tutto più difficile! E anche in dieta ci si può concedere ogni tanto una bella torta come questa che poi permette di affrontare meglio anche i sacrifici della dieta.

    Fabio

    RispondiElimina
  14. ahahaha la lotta alla pancetta ed ai prosciutti :-))))
    quanto vi capisco!!! proverò anche io questo dolce ;-)
    un bacione

    RispondiElimina
  15. ma che goloso! sai che ho la farina di avena ma ancora non l ho mai usata?
    non so nemmeno che sapore abbia!
    adoro i plumcake...e quasi quasi ...

    RispondiElimina
  16. (ps non mi parlare di dieta...è una lotta continua..sia con la panza che con i prosciutti..)

    RispondiElimina
  17. non sarà propriamente dietetico ma light si per cui perfetto per togliersi la voglia di dolce senza sentirsi in colpa, anche io in questo periodo post natale post carnevale e tra un pò pasqua devo cercare di stare attenta all abilanci aper cui il dolcino goloso ma light è perfetto!
    baci
    Alice

    RispondiElimina
  18. Ciao , ho trovato per caso il tuo blog , ma che carino , mi unisco con piacere ai tuoi lettori ciao a presto

    RispondiElimina
  19. è così invitante! vien voglia di allungare la mano a prenderne una fetta!!

    RispondiElimina
  20. E brava Maria! E' bellissimo questo cake e hai fatto bene a regalartelo.
    Che poi ancora devo capire quali sono i prosciutti a cui ti riferisci... ma che dieta devi fare tu?
    Un abbraccio e buona primavera anche a te, sperando che arrivi anche metereologicamente parlando...

    RispondiElimina
  21. Mi ha fatta morire dalle risate l'intro al post, mi ritrovo nella descrizione dei primi giorni di onorata resistenza, che portano immancabilmente allo "sgarro" :°D Bellissimo plumcake! Che sia calorico o meno, poco importa... uno strappo ogni tanto ci vuole :D

    RispondiElimina
  22. Molto particolare! Lo proverò! ;-)

    RispondiElimina
  23. Le ricette di re-cake sono sempre superlative, chissà se prima o poi cederò in tentazione e parteciperò anche io!!!!

    RispondiElimina